“La Commissione Ue boccia il governo Conte. In 50 giorni questa maggioranza, fatta di chiacchiere e litigi tra ministri, non è riuscita a produrre un solo provvedimento serio. In compenso ha ricevuto tante porte in faccia. Dai migranti, tema su cui è aumentato il nostro isolamento internazionale, all’economia, definita oggi quella “con l’espansione più limitata di tutta l’Unione” e ridotta a “fanalino di coda dei paesi europei”. Stavolta a essere bocciato è stato il professore Conte, ovunque esso sia nascosto. Continueremo con le nostre proposte in Parlamento a difendere e salvaguardare gli interessi e i risparmi degli italiani, per limitare i danni che questo governo di dilettanti sta arrecando all’Italia”.

Lo dichiara in una nota la presidente del gruppo di Forza Italia al Senato, Anna Maria Bernini.