“Si commentano da sole le dichiarazioni del capogruppo M5s alla Camera D’Uva che ha giustificato il voto contrario dei Cinquestelle all’abbassamento dell’Iva sugli assorbenti, affermando che per difendere l’ambiente le donne dovrebbero usare le coppette mestruali e i pannolini lavabili per i bambini, dimenticandosi tra l’altro del problema dell’ incontinenza. Parole che dimostrano che alla guida dei Cinquestelle ci sono persone che fanno affermazioni irrispettose e disinformate. Il deputato D’Uva ignora infatti che, mentre lui dai salotti televisivi straparla via etere, il ministro dell’Ambiente Costa, tra l’altro in quota grillina, non più tardi di due giorni fa, ha firmato il decreto End of Waste per il riciclo dei PAP, i prodotti assorbenti della persona, come i pannolini.

Per ironia della sorte, è il primo decreto End of Waste firmato dal ministro, nonostante ci siano altri decreti sul riciclo ugualmente urgenti e importanti che più volte ho portato all’attenzione di Costa.  Il provvedimento comunque è un buon primo passo e permetterà di recuperare e non mandare a incenerimento o in discarica 900 mila tonnellate l’anno di rifiuti. A conferma che l’ambiente si può e si deve tutelare con interventi realistici, moderni ed efficaci e non con assurde proposte retrograde che ci riportano nel Medioevo”. Lo dichiara la senatrice Alessandra Gallone, capogruppo di Forza Italia in Commissione Ambiente e responsabile nazionale del Dipartimento Ambiente di Forza Italia.