fbpx

Cultura

Schifani, l'audizione di Foa lineare e convincente

"L'audizione di Marcello Foa e' stata lineare e convincente. Impegnarsi per la valorizzazione delle risorse professionali della Rai e garantire pluralismo e obiettivita' dell'informazione sono impegni assunti dal Presidente in pectore che ci fanno ben sperare". Lo dichiara Renato Schifani, senatore di Forza Italia. "Poco convincenti

Gasparri: Casalino si deve dimettere. Vergogna la difesa di Crimi

"Crimi trova gravissimo che sia stato diffuso l'audio di Casalino, ma non trova gravissimo il contenuto delle minacce del sedicente portavoce del Presidente del Consiglio. Crimi fa il sottosegretario con delega all'informazione e interpreta così il suo ruolo. E' veramente incredibile e vergognoso quanto i

Conzatti, la donna deve contare. Ora istituire Commissione bicamerale

"La parità di genere è un principio di civiltà, un fatto culturale che deve permeare la nostra società. Come per la commissione europea, anche per l'Italia è giunto il momento di creare una commissione permanente o d'inchiesta che supervisioni tutti i provvedimenti che emanano le

Forza Italia: Audizione di Foa è miglior garanzia di trasparenza

"Sul vertice Rai, Forza Italia ha posto fin dall'inizio una questione di metodo e non di nomi. La norma vigente dal 2004 impone, saggiamente, un confronto tra maggioranza e minoranze, senza il quale e' impossibile raggiungere il prescritto quorum dei 2/3 della Commissione di Vigilanza,

Pichetto: altra sconfitta olimpica M5S

"Dopo Roma adesso Torino, il Movimento Cinque Stelle colleziona un'altra sconfitta olimpica": così il coordinatore azzurro del Piemonte, Gilberto Pichetto, sul fallimento della candidatura unitaria di Torino, Milano e Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026. "Il partito del no - afferma Pichetto - ha vinto

Gasparri: Grillini devastano l'editoria invece di incentivarla

"Asserviti ai potentati della rete, i grillini cercano di fare strage della libertà di espressione e di informazione nel nostro Paese. Assecondano tutti i desiderata dei vari Amazon, Google, Facebook, che vogliono saccheggiare i contenuti musicali, letterari, artistici, editoriali giornalistici di chiunque, senza pagare alcunché