fbpx

Giustizia

GIUSTIZIA. MODENA (FI): SE POLITICO SBAGLIA VA A CASA, MAGISTRATO NO

"Le intercettazioni legate al cosiddetto 'caso Palamara "consentono agli italiani di comprendere che i giudici sono uomini, investiti grazie ad un concorso di un potere che non li sottopone mai a nessun controllo. Il politico viene eletto e può andare a casa, il magistrato no.

Giustizia: Gasparri, silenzio toghe su attentato a Csm

"La vicenda delle intercettazioni di Palamara con altri membri del CSM e con importanti giornalisti non può essere derubricata. E' scandaloso che la magistratura, per un puro spirito di autodifesa, non abbia aperto fascicoli o assunto iniziative su questa vicenda sconcertante. Si profila con certezza

Bonafede: Vitali (FI), ministro senza prestigio e credibilità

"Ministro Bonafede, sara' anche una brava persona ma lei non ha il prestigio, la competenza, la credibilità per fare il ministro della Giustizia. Se lei non si dimette saremo noi a votare la sfiducia". Cosi' il senatore di Forza Italia, Luigi Vitali, nel corso del

Bonafede, Dal Mas (Fi): sfiducia per incapacità non per accuse Di Matteo

"Bonafede non deve lasciare il governo per le accuse mossegli in televisione da un magistrato, ora componente del Csm, ma per l'incapacità oggettiva mostrata durante la conduzione del ministero della Giustizia". Lo ha sostenuto intervenendo nell'aula di palazzo Madama, il senatore di Forza Italia Franco

Giustizia, Modena (FI): Corto circuito mai visto in Italia

"Leggendo le notizie, per quanto riguarda il tema della giustizia in Italia, sembra di avere davanti un bollettino di guerra" Lo dichiara Fiammetta Modena, senatrice di Forza Italia. "Il ministero si è perso il capo dell'ispettorato dott. Nocera, indagato per corruzione, il dott. Basentini, capo

FASE 2: GASPARRI, PROVVEDIMENTO VERGOGNOSO CHE TRADISCE ITALIANI

''È vergognosa la propaganda pro clandestini del ministro Bellanova nell'aula del Senato. La sua proposta di regolarizzare 600mila extracomunitari favorirebbe proprio le attività delle mafie e del caporalato, che avrebbero a disposizione ancora più persone per i loro turpi traffici, e ne arriverebbero altri attratti

SILVIA ROMANO. AIMI (FI): SCORTA SAREBBE SURREALE

“La vicenda di Silvia Romano assume contorni sempre più’ surreali e grotteschi. Ora c’è’ chi vagheggia di affidarle una scorta personale per gli insulti e le minacce ricevute sul web. Siamo fuori dalla realtà e probabilmente anche di qualcos’altro. È altresì’ paradossale che a beneficiarne