fbpx

Giustizia

Giustizia, Ronzulli (FI): petizione per Berlusconi senatore a vita

"Silvio Berlusconi è stato un grande imprenditore, poi, prestato alla politica. Ha preso 200 milioni di voti che gli hanno consentito di diventare tre volte presidente del Consiglio e l'unico leader al mondo a presiedere tre G8. Nel 2013, è stato prima condannato e poi

Berlusconi: Mangialavori (FI), deviata storia Repubblica

"Adesso abbiamo le prove: il corso della storia della Repubblica italiana è stato deviato da un complotto giudiziario ai danni del centrodestra e del suo storico leader, Silvio Berlusconi". Lo afferma il senatore Giuseppe Mangialavori, di Forza Italia. "In questi lunghi anni - continua il

GIUSTIZIA. RIZZOTTI (FI): ALTERATO CORSO STORIA REPUBBLICA

"Quanto emerge sulla condanna di Silvio Berlusconi è angosciante. Con l'utilizzo premeditato e disinvolto della giustizia politica militante alcuni magistrati nel 2013 hanno alterato il corso della storia della Repubblica. Non potendolo battere nelle urne, Berlusconi è stato messo fuori dalle Istituzioni con una manovra

BERLUSCONI: DAL MAS (FI), CONTRO DI LUI GRAVE MA NON INEDITA MACCHINAZIONE

"Non siamo di fronte a un errore giudiziario, ma a un'autentica macchinazione finalizzata a togliere dalla scena politica Silvio Berlusconi. Il problema non è tanto la conseguente riparazione a seguito di una sentenza ingiusta, quanto un uso politico della giustizia che ha condizionato il funzionamento

GIUSTIZIA. AIMI (FI): IL DIAVOLO FA LE PENTOLE MA NON I COPERCHI

"Ora è 'certificato': su Silvio Berlusconi fu persecuzione giudiziaria senza precedenti, venne abbattuto non dal voto, ma da un colpo di mano, da un golpe di palazzi, anzi, di palazzaccio di ingiustizia, ad opera della magistratura più sensibile alla parola d'ordine della 'via giudiziaria al

BERLUSCONI: GALLONE (FI), ‘NEL 2013 COLPO DI STATO GIUDIZIARIO

"Ormai è palese che la sentenza che condannò Berlusconi nel 2013, fu una sentenza clamorosamente sbagliata e faziosa. Un vero e proprio colpo di Stato giudiziario. Una mazzata allo Stato di Diritto, alla separazione dei poteri, e una persecuzione in piena regola. E adesso?". Lo

BERLUSCONI: DAMIANI (FI), VICENDA INQUIETANTE CHE POTREBBE STRITOLARE CHIUNQUE

- "Che una sentenza possa essere decisa a prescindere dall'accertamento della verità, per finalità che esulano totalmente dal rendere giustizia, è una mostruosità che sovverte dalle fondamenta il rispetto dei nostri principi democratici. A esserne vittima nel caso specifico è stato il cittadino Silvio Berlusconi,

Berlusconi: Ronzulli (FI), furto democrazia, colpo di Stato

"Capisco che a molti darà fastidio ma la verità che emerge in modo solare da questa vicenda è che c'è stato un furto di democrazia in questo Paese, un vero e proprio colpo di Stato. Chiamiamo allora le cose con il loro nome: Silvio Berlusconi