fbpx

AMBIENTE, PAGANO (FI): SUA TUTELA IN COSTITUZIONE NECESSARIA

AMBIENTE, PAGANO (FI): SUA TUTELA IN COSTITUZIONE NECESSARIA

“Per il rispetto profondo che ho per la nostra Costituzione e per i lavori preparatori in cui furono impegnati i nostri Padri costituenti, sono stato sempre contrario a sue riforme episodiche, parziali, a rate. La Carta fu elaborata, scritta e approvata nel suo complesso secondo un disegno armonico che ci ha garantito decenni di progresso e di crescita economica. Ma si può e si deve fare eccezione per il caso che abbiamo oggi all’esame, ossia una legge costituzionale che integra e non modifica il testo del ’48. La tutela dell’ambiente, nel contesto storico in cui venne scritta la Carta, non poteva avere la stessa pregnanza che assume oggi. Non si era verificata ancora la rapida antropizzazione del territorio, non c’era stata l’industrializzazione diffusa del Paese nè la concentrazione della popolazione nei grandi centri urbani. Oggi la tutela dell’ambiente in costituzione è una necessità che noi avvertiamo profondamente. Con l’approvazione di questa integrazione della Carta, l’Italia si allinea con altre nazioni che già hanno fatto questo passo essenziale. Non c’è alcun dubbio che l’ammodernamento ulteriore e non rinunciabile del Paese, che dobbiamo perseguire, debba realizzarsi nella piena salvaguardia dell’ambiente e della salute. E’ per tali ragione che Forza Italia apprezza questo ddl e l’esame approfondito svolto nella prima Commissione”. Lo ha detto in aula il senatore di Forza Italia, Nazario Pagano, durante il dibattito sul ddl costituzionale sulla tutela dell’Ambiente.