fbpx

COP26: GALLONE (FI), FORMAZIONE E INFORMAZIONE CHIAVE PER TUTELA AMBIENTE

COP26: GALLONE (FI), FORMAZIONE E INFORMAZIONE CHIAVE PER TUTELA AMBIENTE

 

Il successo del Cop26 di Glasgow sarà determinato dalla capacità di tutti i Paesi di sentirsi veramente parte di un unico pianeta. I primi accordi-chiave raggiunti, come quello fondamentale per lo stop alla deforestazione entro il 2030, sono di buon auspicio per un’intesa globale che superi le resistenze di potenze quali India e Cina che non vogliono impegnarsi in progetti vincolanti, o comunque non farlo prima del 2060-2070. Ha ragione il presidente Draghi quando dice che con la diplomazia dello scontro non si vince nulla. E proprio per questo è indispensabile che l’Occidente risponda compatto e unito mettendo alle strette chi inquina senza alcuno scrupolo e basa sul carbone tutta la sua economia. L’Italia sta facendo la sua parte e l’introduzione della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli animali in Costituzione va in questa direzione. Ciascuno di noi può fare la differenza. Informazione e corretta formazione a cominciare dai più piccoli sono la chiave di uno sviluppo veramente sostenibile.

Lo dichiara la senatrice Alessandra Gallone, capogruppo in commissione ambiente al Senato e responsabile del Dipartimento ambiente del partito.