fbpx

FISCO. TOFFANIN (FI): DA FORZA ITALIA PROPOSTE PER RIFORMA

FISCO. TOFFANIN (FI): DA FORZA ITALIA PROPOSTE PER RIFORMA

“Anche prima della pandemia, il nostro Paese viveva una situazione gia’ parzialmente deteriorata con un Pil in debole crescita (+0,2%) e un rapporto debito-Pil che sfiorava il 135%, e con governi che negli ultimi anni hanno preferito politiche prevalentemente assistenzialistiche piuttosto che investimenti per l’impresa, quella che crea veri posti di lavoro. Ora la situazione e’ tale per cui bisogna puntare alla ripartenza e alla crescita del nostro Pil. Occorre avviare subito quelle riforme indispensabili per far ripartire il sistema Paese insieme agli investimenti previsti nel PNRR. La riforma fiscale e’ improcrastinabile perche’ il sistema negli anni si e’ complicato e squilibrato. Forza Italia nelle Commissioni Finanze di Camera e Senato ha presentato le proprie proposte per una semplificazione, con l’ obiettivo di crescita, la riduzione delle aliquote e degli scaglioni dell’Irpef, l’introduzione della flat tax per i ceti medi , la ristrutturazione della base imponibile, il perfezionamento del sistema duale , l’eliminazione dell’Irap, un’imposta iniqua che grava ancora in parte sui costi del lavoro. Parallelamente si deve intervenire sulle imposte indirette, rimodulando le aliquote dell’IVA. Diciamo no alla patrimoniale e si’ al contenimento della pressione fiscale. Solo uno Stato amico del contribuente mettera’ in atto quel processo di compliance, cioe’ il rispetto del contribuente nei confronti del fisco, di cui tanto si parla ma che e’ messo in discussione dall’atteggiamento dello Stato che in merito all’evasione fiscale non distingue la truffa dalla morosita’ per problemi intrinsechi all’impresa o per l’elevata pressione fiscale . Uno Stato amico garantisce una leale concorrenza nel libero mercato, salvaguardando le proprie imprese da chi non rispetta le regole. Uno Stato amico impone gli stessi tributi a tutti, compresi i giganti del Web a cui deve essere imposta la stessa pressione fiscale di chi opera nel territorio”. Lo dichiara la senatrice di Forza Italia, Roberta Toffanin, vicepresidente della Commissione Finanze.