“Quella che votiamo oggi è una brutta legge fatta male e promossa peggio che porterà ulteriore confusione e danni al Paese e sulla quale ci asterremo. Per Forza Italia è un testo ‘pasticciato’ scritto guardando a una sola delle parti in causa, quella dei consumatori, quasi che le imprese siano considerate sempre in malafede e quindi non meritevoli di tutela e da penalizzare”. Lo dichiara Alessandra Gallone, vicepresidente dei senatori di Forza Italia.

“Questo testo, blindato dalla maggioranza, è chiaramente squilibrato a favore dei consumatori e foriero di grandi rischi per le imprese. E’ un testo impregnato di odio sociale – aggiunge – di stampo neo-giacobino nei confronti di chi fa impresa”. Per la senatrice di Forza Italia “noi siamo assolutamente favorevoli alla tutela dei consumatori ma perché questa sia legittima, fondata su norme di buon diritto e che vedano entrambe le parti, consumatori e imprese, attori alla pari in sede giudiziale”.

“A poco serve saccheggiare – conclude Gallone – i depositi postali, i risparmi, degli italiani, presso la cassa depositi e prestiti, per finanziare improbabili leggi sulle start up se poi, a colpi di leggi che considerano ancora l’imprenditore come il “padrone” di marxiana memoria e la società e il Parlamento qualcosa da guardare con gli occhi e i preconcetti di una visione che non si può non considerare neo-giacobina, si creano le condizioni per la fuga”.