fbpx

Grandi navi: Mallegni(Fi), serve soluzione per navi crociera

Grandi navi: Mallegni(Fi), serve soluzione per navi crociera

“Io che sono stato amministratore locale, so che quando non si vuole risolvere qualcosa subito si istituisce una commissione, si apre un tavolo e si prende tempo. Auspico, quindi, che questa modalità non venga seguita per la laguna di Venezia. Il gruppo che viene costituito con questo decreto non si trastulli per settimane, mesi o anni. Noi vigileremo, saremo attenti sul lavoro di questi esperti perché bisogna dare risposte efficaci e rapide a Venezia”. Lo ha detto in aula il vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Massimo Mallegni, durante le dichiarazioni di voto sul decreto legge recante misure urgenti nel settore dei trasporti e per la disciplina dei traffico crocieristico nella laguna di Venezia. “Non si può pensare – ha aggiunto – che in Italia ci siano solo dipendenti pubblici e che eventualmente il reddito di cittadinanza sia la soluzione per quelli che perdono il posto. Ci sono, per fortuna anche le aziende che vanno tutelate e incentivate a svolgere il loro prezioso lavoro. E’ bene, è condivisibile che le navi da crociera non passino più dal canale della Giudecca ma dobbiamo farle passare da un’altra parte e la soluzione va trovata con la massima solerzia. Voteremo a favore di questo decreto e ci fa particolare piacere che anche coloro che erano contrari al Mose, oggi ammettano che l’opera tuteli Venezia e la salvaguardi dalle alte maree. Se questo risultato si è ottenuto, mi piace ricordare, che lo dobbiamo al governo Berlusconi e all’allora ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, che si batté da par suo affinché il Mose fosse realizzato, tenendo duro rispetto alle feroci critiche dei contrari all’opera”.