fbpx

Omofobia: Malan, FI contro ddl, cancella libertà espressione

Omofobia: Malan, FI contro ddl, cancella libertà espressione

“Forza Italia intende opporsi alla calendarizzazione del disegno di legge sull’omofobia, non lo riteniamo una cosa opportuna da introdurre in un governo come quello attuale. E’ vero che in teoria il Parlamento potrebbe andare avanti per conto suo, ma con questo provvedimento si rischia di lanciare una bomba atomica non solo perché è un tema che divide, ma perché di fatto è la cancellazione della libertà di espressione e della libertà religiosa”. Così il vicepresidente vicario di Forza Italia al Senato, Lucio Malan parlando all’Ansa del disegno di legge contro l’omotransfobia, in standby nella commissione Giustizia del Senato. “Questo significa che ad esempio sarò obbligato a mandare i miei figli in scuole dove gli insegnano che i maschi non sono maschi e le femmine non sono femmine e che per natura possiamo essere tanto eterosessuali quanto omosessuali. E’ una cosa gravissima”, ha concluso. Infine a proposito del voto trasversale che ha avuto il provvedimento alla Camera nel novembre scorso, Malan ha ricordato che allora votarono a favore solo 5 deputati azzurri. Tra loro, Renata Polverini passata nel frattempo al gruppo Misto.