fbpx

RAI: GALLONE (FI) “SU PLURALISMO MARCUCCI CONFONDE CAPRE E CAVOLI” 

RAI: GALLONE (FI) “SU PLURALISMO MARCUCCI CONFONDE CAPRE E CAVOLI” 

 

“Il Pd, per bocca del capogruppo in Senato, Marcucci, confonde le capre con i cavoli. Ma questa volta ne’ loro ne’ il vertice Rai potranno ‘buttarla in caciara’. L’esito delle votazioni sul presidente Foa e’ incontrovertibile. D’altra parte la regolarita’ dello scrutinio non venne contestata da nessuno dei commissari presenti in quella circostanza, ne’ dal segretario Anzaldi casualmente assente. Il caso Foa e’ quindi chiuso, mentre e’ vergognosamente attuale la palese violazione del pluralismo da parte di qualche vertice compiacente, che piazza esponenti della maggioranza e del governo in ogni spazio utile del servizio pubblico”. Lo dichiara Alessandra GALLONE, vicepresidente dei senatori di Fi e componente della commissione di Vigilanza sulla Rai. “Conte in prima serata su Rai Uno doveva partecipare a un dibattito sulla situazione curda e invece ha trasformato la sua presenza in un monologo su tutt’altro. Ieri si e’ replicato con un’intervista stucchevole e infiocchettata al sindaco Raggi. Bene hanno fatto i capigruppo dell’opposizione in Vigilanza – aggiunge la parlamentare azzurra – a chiedere chiarimenti e di convocare l’ufficio di presidenza. Di fronte a tanta protervia e ignobile violazione delle piu’ elementari regole del pluralismo, ogni misura va presa a tutela della liberta’ di espressione e nel rispetto della completezza delle informazioni. La Rai – conclude GALLONE – e’ e deve restare la casa del servizio pubblico. Impediremo che diventi la riserva indiana delle sinistre varie affamate di visibilita’ e potere”.