“Un sistema sanitario moderno e competente, deve essere capace di porre la persona al centro e dovrebbe essere in grado di garantire una qualità di cura al massimo livello possibile in linea con gli sviluppi più moderni della scienza e della tecnica”. Così la vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Maria Rizzotti, a margine della presentazione in Senato del XI Rapporto Favo sulla condizione assistenziale dei malati oncologici.

“Oggi – ha detto – celebriamo la XIV Giornata Nazionale del malato oncologico e ringrazio Favo e tutte le associazioni e federazioni che hanno contribuito alla stesura del Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici. Ci viene fornito un quadro della situazione reale del Paese e un grande contributo per ciò che occorre ancora fare”. “I programmi per il miglioramento della qualità dei servizi sanitari e sociosanitari oggi rappresentano un investimento necessario per il miglioramento dell’appropriatezza dell’assistenza ai pazienti, necessaria – ha aggiunto la senatrice azzurra – anche a garantire la sostenibilità del sistema. Su queste basi ho ribadito il mio impegno e quello di Forza Italia a portare all’attenzione di questo governo talvolta sordo, le sacrosante richieste da parte delle Associazioni dei pazienti oncologici”, ha concluso.