“Si è concluso il vertice del Dipartimento nazionale Agricoltura di Forza Italia. Fra gli argomenti trattati sono stati centrali i danni provocati dal maltempo, con tutte le correlazioni sull’intera filiera produttiva agricola. I drammatici fatti di queste ore insegnano quanto determinante sia la cura e la manutenzione costante del territorio, delle aree montane ed interne. E in questa prospettiva deve essere riconosciuto il ruolo insostituibile di presidio e sentinella del territorio alle attività agricole. Sosteniamo convintamente quanto detto dal Presidente Tajani, sulla possibilità di rivolgersi al Fondo europeo di solidarietà, che può erogare ingenti contributi, qualora e crediamo sia questo il caso, i danni superino i tre miliardi o lo 0,6% del Pil, sia la possibilità che le singole Regioni cambino la destinazione dei fondi strutturali concessi e non usati per destinarli alle attività di ripristino e ricostruzione.

Altresì, dopo un confronto con le associazioni di categoria, sono emerse delle priorità sull’ordine dei temi da affrontare in Parlamento: dai vuoti normativi presenti, fino alla necessità di poter programmare interventi strutturali e non continuare a reagire esclusivamente alle emergenze. Il settore agricolo non può essere solo strumentalizzato dal Governo, considerato imprescindibile nella definizione di “made in Italy” e come fonte attrattiva di turismo, ma valutato per la sua complessiva funzione, sia sociale che trainante dell’economia. Infine, sarà nostra cura presidiare tutti gli sviluppi sulla nuova PAC e difendere i nostri agricoltori e consumatori.

Già nelle prossime settimane i nostri gruppi saranno promotori di iniziative legislative alla Camera ed al Senato sulle problematiche emerse durante il vertice”. Così in nota, il Senatore Francesco Battistoni, Responsabile del Dipartimento nazionale Agricoltura di Forza Italia.