“Occorre superare la riforma Delrio delle Province, realizzata ancor prima della riforma della Costituzione e poi bocciata dagli elettori. Una riforma che non ha funzionato generando caos amministrativo, blocco di servizi essenziali, buchi nei bilanci e tutta una serie di disfunzioni ingestibili. Come Forza Italia intendiamo proporre e lo faremo nei prossimi giorni un’iniziativa legislativa tesa a rinviare il voto di secondo livello di ottobre per l’elezione dei Presidenti, il ritorno alla loro elezione popolare diretta e l’accorpamento delle prime elezioni con il rinnovo del Parlamento Europeo, previsto nella prossima primavera. L’accorpamento sarebbe utile anche per un notevole risparmio di risorse pubbliche evitando di chiamare gli elettori alle urne due volte”. Lo dichiara Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato.

“Nei prossimi giorni – aggiunge la capogruppo – presenteremo un nostro disegno di legge che prevedrà il superamento della fallimentare legge Delrio per ridare ai cittadini il diritto di eleggere i propri rappresentanti nelle Province italiane che dovranno essere enti di raccordo tra l’attività dei Comuni e delle Regioni, con funzioni e poteri specifici. Le Province devono riacquistare – conclude – la loro autorevolezza politica e rappresentativa ponendosi al servizio dei cittadini”.