La senatrice di Forza Italia, Stefania Craxi, ospite di Radio Cusano Campus, ha osservato che “la questione dell’immigrazione, per esempio, e’ un fenomeno epocale e Salvini non puo’ pensare di affrontarla con interventi-spot o chiudendo i porti. Occorre avere infatti una politica lungimirante, complessa come e’ complesso il fenomeno migranti e che preveda il sostegno dello sviluppo economico nei paesi da dove provengono gli immigrati attraverso azioni pratiche.

Io propongo pertanto la nascita di un’Agenzia internazionale che si occupi di questo. Bisogna poi accogliere i profughi che scappano dalle guerre”, ha continuato la parlamentare, “bisogna pretendere che questa accoglienza venga fatta dall’Europa che deve diventare una terra di asilo per i perseguitati politici, bisogna lavorare sull’integrazione di quelli che sono già in Italia e che hanno diritto di rimanerci.

La sinistra, in passato, in nome di un’accoglienza ideologica”, ha proseguito l’esponente di FI, “ha accolto delle persone senza avere un progetto di integrazione, le ha scaricate su altri poveri italiani, sulle periferie delle grandi citta’, nei piccoli paesi di provincia, senza nessun progetto. Tutto cio’ ha creato paura, sconcerto e problemi nella societa’”, ha concluso Craxi, “e ora a tutto questo bisogna porre velocemente rimedio”.