“Il 4 novembre in occasione della festa delle Forze Armate avrebbe dovuto andare in onda un video sulle prezioso lavoro dei nostri militari, impegnati in Italia e all’estero in zone spesso difficili e rischiose. Questo filmato, per ammissione dello stesso ministro della Difesa, Trenta, è stato tagliato, censurato e accantonato dal Dipartimento Informazione ed Editoria guidato dal senatore nonché sottosegretario 5stelle Vito Crimi”. Così in una nota il senatore Questore Lucio Malan (FI).

“In pratica, le Forze Armate sono state censurate dal governo, che forse se ne vergogna. Non per nulla si prevedono tagli tali da metterle in gravi difficoltà operative, con relativo pericolo per gli uomini e le donne in divisa, che spesso operano in situazioni di emergenza, come quelle mostrate nel video. I signori del M5S – conclude Malan – mostrano la loro natura, ostile alle forze armate”.