“Mentre il Governo continua a litigare, l’Istat conferma il flop totale delle politiche economiche del M5S. Il tasso di disoccupazione è risalito al 10,7% e le persone in cerca di occupazione aumentano dell’1,2% (+34 mila), risultando pari a 2 milioni 771 mila. Il “cambiamento” prodotto da Di Maio è un azzeramento totale della crescita, con il dramma di tanti giovani (15-24 anni), il 32,8% dei quali non ha un lavoro e nessuna prospettiva di impiego in un Paese paralizzato dall’incapacità e l’inadeguatezza dei grillini.

Il M55 è una “macchina dei disastri” e ancor più grave appare il clima di sfiducia che sta generando nelle future generazioni, costrette ad andare all’Estero o che dal Sud vengono obbligate a spostarsi in altre regioni italiane, in cerca di un’occupazione e di quella dignità che gli vengono negati da un Governo ormai diventato un’insopportabile iattura per il nostro Paese”.

Lo afferma Urania Papatheu, senatrice di Forza Italia.