Bernini, da Lega e M5s instabilità permanente 

Bernini, da Lega e M5s instabilità permanente 

“La campagna elettorale si sta chiudendo esattamente come si era aperta: con i due partiti di maggioranza che mettono in scena lo spettacolo dei ladri di Pisa che litigano di giorno e di notte fanno pace. Ma la realtà è diversa: mentre Salvini e Di Maio affermano entrambi che il governo durerà quattro anni, nello stesso tempo si pongono a vicenda condizioni impossibili. La Lega pretende che da lunedì gli “alleati” dicano sì a Tav, autonomia, flat tax e sicurezza, i Cinque Stelle pretendono il contrario, ossia che la Lega da lunedì torni “su posizioni più ragionevoli” su quegli stessi temi. Risultato: dopo il voto non cambierà assolutamente nulla, continueranno le risse e la paralisi del Paese”.
Lo afferma Anna Maria Bernini, capogruppo di Fi al Senato. “Ecco – prosegue – il voto di domenica dovrà tener conto di questo dato di fatto: premiare Lega e Cinque Stelle significherebbe condannare l’Italia ad altri quattro anni di instabilità permanente, moltiplicando i disastri che un anno di malgoverno ha già causato”.