“Conte ha deciso di parlare oggi agli italiani, com’è suo diritto, ma se ha deciso di fare questo passo ha anche il dovere di dire la verità agli italiani, cioè che la crisi di governo è virtualmente aperta e sta a lui formalizzarla, nell’interesse del Paese. Non c’è infatti più nulla, nemmeno un contratto farlocco, a tenere unita la sua maggioranza, visto che chi dovrebbe garantirne la direzione e la linea politica non riesce più a riunire il consiglio dei ministri, sede istituzionale in cui si dovrebbero comporre le divergenze, ed è costretto a parlare in streaming”. Lo afferma Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia