“Altro che spazzacorrotti. Questa è una legge spazzagiustizia, spazzagaranzie. Con un colpo di ramazza il governo cancella le tutele previste da qualsiasi norma della Costituzione, introduce come regola la cultura del sospetto, trasforma tutti i cittadini italiani in presunti colpevoli, mette in ogni tribunale italiano una gogna giudiziaria perpetua, condanna gli italiani all’ergastolo processuale”. Lo afferma Anna Maria Bernini, capogruppo dei senatori di Forza Italia, nella dichiarazione di voto sulla fiducia sul ddl anticorruzione.

“Siamo davvero di fronte ad un Governo di cambiamento, che modifica nazione ed epoca, trasforma l’Italia nella Francia della rivoluzione, di Robespierre e dei giacobini, fa compiere al Paese un salto indietro di decenni e uccide il diritto, proprio nella Patria che l’ha visto nascere e diventare un esempio per i popoli di tutto il mondo. I veri azzeccarbugli – conclude Anna Maria Bernini – non sono gli avvocati, come li definisce l’avvocato ministro della Giustizia, sono i Cinquestelle, che hanno prevalso sulla Lega trasformando il governo in un tribunale del popolo che inneggia al cappio e alla forca”.