“Lo scontro tra il premier Conte e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giorgetti, che dovrebbe essere il suo interlocutore fiduciario nel Consiglio dei Ministri, certifica la fine politica di un governo paralizzato dai veti e in cui il presidente del Consiglio non è più in grado di mantenere l’unità di indirizzo politico. Invece di protestare tramite agenzie di stampa contro la Lega che non ne riconosce più l’imparzialità, Conte prenda atto della situazione e pretenda un chiarimento definitivo al Consiglio dei Ministri di stasera, per il bene del Paese”. Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.