fbpx

DL CUNEO, DAMIANI (FI): SOLO UNO SPOT CHE NON AIUTERA’ FAMIGLIE E DIPENDENTI

DL CUNEO, DAMIANI (FI): SOLO UNO SPOT CHE NON AIUTERA’ FAMIGLIE E DIPENDENTI

Il dl sul taglio del cuneo fiscale “è l’ennesimo provvedimento inutile con cui questo governo tenta di mettere una toppa a un buco che ormai è un cratere. Noi di Forza Italia, che da sempre ci battiamo per un taglio deciso della pressione fiscale, chiedevamo di inserire molte più risorse ma il Governo non ci ha dato ascolto”. Lo afferma il senatore di Forza Italia, Dario Damiani, che accusa l’Esecutivo di “voler sopravvivere a sé stesso, dando l’illusione di aver affrontato un problema, quando invece lo si è soltanto rinviato senza mettere mano a riforme corpose e realmente efficaci”.
“A partire da luglio questa misura- osserva il parlamentare azzurro – interesserà una platea di circa 16 milioni di dipendenti, sia del settore privato che di quello pubblico ma Il vero assente è un modello fiscale che si ispiri al quoziente familiare, nostra proposta da anni, una misura varata in fretta e male, solo per andare incontro agli umori elettorali del momento”.
“Ribadiamo ancora una volta che si tratta, infine, di un provvedimento che dimostra in tutta evidenza la totale mancanza di una strategia di vera Riforma del fisco, che riduca le tasse per tutti i ceti produttivi, dando così l’opportunità reale di sbloccare non solo i consumi ma anche gli investimenti privati, motore di sviluppo e lavoro. Il nostro sistema fiscale, già complesso al limite dell’insostenibilità, non ha bisogno di questi interventi spot che lo rendono ancor più incomprensibile, ma, al contrario, necessita di semplificazione”, conclude Damiani.