fbpx

enrico aimi Tag

MIGRANTI. AIMI (FI): SITUAZIONE AL COLLASSO, ATTUARE RESPINGIMENTI E RIMPATRI

“La politica sull’immigrazione del governo giallo-rosso non può continuare in questa sciagurata direzione. Aumentano le morti in mare, causate da irresponsabili e folli viaggi della speranza. In Italia non c’è lavoro e le condizioni economiche non consentono ulteriori programmi di assistenza. Gli altri Paesi Europei

Nagorno-Karabakh: Aimi-Cangini (FI), governo assuma impegno pace

"Abbiamo partecipato, insieme alle colleghe senatrici Paola Binetti e Barbara Masini, alla manifestazione di oggi promossa dalle comunita' e dalle associazioni armene d'Italia. C'e' grande preoccupazione per quanto sta accadendo nel Nagorno Karabakh e in relazione ai bombardamenti azeri che stanno colpendo anche obiettivi civili".

Sicurezza, Aimi (FI): Mercoledì in piazza accanto a uomini in divisa

"Sarò presente alla manifestazione di mercoledì 'Basta aggressioni agli uomini in divisa' per portare tutto il mio sostegno ai nostri agenti, quotidianamente impegnati a garantire l’ordine pubblico, tra mille difficoltà sia in termini di equipaggiamento che di risorse umane ed economiche. Il silenzio di questo

ARMENIA-AZEIRBAGIAN, AIMI (FI): CONDANNARE AGGRESSIONE TURCO-AZERA

"Mentre il mondo affronta la più grave minaccia mai affrontata, l'emergenza coronavirus, assistiamo ad un rigurgito dell'Impero Ottomano lanciato dal Sultano del XXI secolo Erdogan. L'alleato Azerbaijan aggredisce la cristiana Armenia, evocando la triste memoria del genocidio del 1916. Ennesima violazione del diritto internazionale che

Agricoltura, Aimi (Fi): Decontribuzione esclude frutticoli, governo rimedi

"Il Ministro del Lavoro, signora Teresa Bellanova, sbandiera il grande successo del decreto sulla decontribuzione per le filiere agroalimentari, che prevede l’esonero contributivo per i primi sei mesi del 2020. Peccato però che all’appello manchi tutto il settore frutticolo, tra i più rappresentativi e importanti

AIMI (FI): “EVITARE CONDANNA A MORTE DI ASIF PERVAIZ”

"Mi appello al Ministro degli Esteri Di Maio, affinché sia convocato con urgenza l’ambasciatore del Pakistan e si intraprenda ogni iniziativa diplomatica utile a evitare la condanna a morte per blasfemia di Asif Pervaiz, di religione cristiana e padre di quattro figli. Serve un impegno