Modena: giustizia rimane cenerentola, Bonafede smentito dai numeri

Modena: giustizia rimane cenerentola, Bonafede smentito dai numeri

“La Giustizia, con il suo 1,3 % della spesa finale del Bilancio dello Stato, rimane una Cenerentola”. Lo afferma la senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena. “Lo dimostra una Manovra che penalizza fortemente un settore fondamentale. A fronte di 14 mln di euro in più per le assunzioni, si registra infatti una diminuzione di ben 18 mln per le spese che riguardano l’informatizzazione e per i beni e i servizi del Ministero della Giustizia. In particolare – spiega la parlamentare azzurra – nella Legge di Bilancio sono stati stanziati in meno 6,5 mln per la informatizzazione, 4,8 per beni e servizi e 4,4 per il funzionamento degli uffici giudiziari.

A tutto ciò si aggiunge anche la penalizzazione dell’amministrazione penitenziaria, che ha già annosi problemi irrisolti. Il ministro Bonafede, dunque – conclude la senatrice Modena – mente sapendo di mentire quando afferma di aver messo in moto una macchina efficiente. Le sue dichiarazioni sono infatti clamorosamente smentite dai numeri e dalle cifre”.